Diversamente uguali
“Diversamente uguali” è un progetto rivolto agli adolescenti e indaga l’influenza degli stereotipi maschili e femminili sul processo di formazione dell’identità personale. 
Obiettivo specifico è il superamento degli stereotipi di genere attraverso un percorso di auto-valutazione delle proprie capacità, di conoscenza di sé e dei propri condizionamenti.
Il Portale WEB è stato realizzato con l’obiettivo di mettere a disposizione delle Scuole Superiori i materiali e gli strumenti  costruiti attraverso il percorso educativo, per la costruzione di un percorso analogo, anche in autonomia. 

Materiali

I giovani adolescenti sempre più costretti in una situazione di precariato, di fronte ad un futuro incerto e imprevedibile, sono spinti a vivere il presente intensamente e l’”assoluto presente” si consuma spesso con abuso di sostanze, bullismo, violenza.
Di loro si occupa il mercato che reifica persone, rapporti, sentimenti: il corpo viene conformato   ai modelli pubblicitari e diventa condizione per l’accettazione e il rifiuto.

OBIETTIVI DEL PROGETTO "DIVERSAMENTE UGUALI"
Sensibilizzare i docenti e dirigenti alle tematiche del progetto, offrendo strumenti operativi di supporto per la realizzane di progetti
Educazione degli studenti rispetto alle differenze di genere, ai pregiudizi e agli stereotipi  per lo sviluppo di una visione critica e consapevole delle realtà.
Sviluppo del progetto anche al di fuori degli ambiti scolastici attraverso la collaborazione della Rete delle Associazioni.


Il  progetto  sviluppato e condotto in collaborazione con il Comitato AIB – Femminile Plurale, offun’area utile per diffondere gli strumenti e le attività realizzate per la promozione pari opportunità, valorizzazione delle differenze, prevenzione della violenza.
Quì potete scaricare  una guida per il l'utilizzo e la realizzazione del progetto nelle scuole.
Saranno inoltre proposti dei collegamenti ai siti che trattano gli stessi temi.


Il progetto propone agli studenti un "Questionario online" costruito mediante la tecnica delle “storie” di Marrani  che ha origine dai test proiettivi.
Questa tecnica si basa sul presupposto che valori e atteggiamenti del soggetto determinano le loro scelte “cruciali .